GT3 OnMonday: Radiofreccia76 da la scossa al campionato

Battaglia al cardiopalma tra il pilota Mclaren e la Ferrari n. 48 di Ita_Vs_Stig, con contatto e dramma nel finale.

Approdati nella terra dei cowboy, sul circuito di Austin, Texas, i partecipanti al GT3 OnMonday hanno lottato duro per le posizioni di rilievo. Ogni punto comincia a diventare fondamentale in vista delle fasi conclusive del campionato. Con i primi 4 posti diretti per la finale di Spa e i successivi 28 per la semifinale di Monza, ogni zona della classifica diventa campo di battaglia per quei punti che possono essere decisi.

Nella lobby live (la Villeneuve), è Radiofreccia a vincere con la McLaren al termine di una serata in cui ha dimostrato di essere più freddo e costante dei suoi avversari, in particolare di Stig. Per quest’ultimo serata storta: una manovra molto al limite e un tamponamento nei confronti di Radiofreccia gli causa la rottura del motore proprio ad 1 curva dalla fine mentre aveva saldo il 2º posto, facendolo retrocedere così fino all’ottava posizione. Si conferma così la ‘nuvola di Fantozzi‘ che si abbatte sul pilota Ferrari, ora molto indietro in classifica e che si deve rimboccare le maniche nelle prossime 2 gare americane.

Grande lotta anche per il podio: se Melloborder conquista abbastanza tranquillo il 2º posto a bordo della Ferrari, non si può dire lo stesso per la terza posizione. A spuntarla è un grandissimo Cagdimarco. Il pilota Renault, nonostante un testacoda causato da un contatto con ShiiiiM04, è riuscito grazie alla strategia a staccare i suoi rivali e a portarsi il podio per la casa francese.

Al 4º posto abbiamo la Nissan di un ottimo F1_gtFisichella, protagonista di una buona partenza e di una lotta bellissima e senza quartiere tra la sua e l’altra GTR di ShiiiiM04, condita da sorpassi, incontri ravvicinati, ruota a ruota e incroci. Quando alla fine perde la posizione attorno al giro 9, fa la mossa giusta andando per la sosta e finendo così al 4º posto con ShiiiiM04 6º.

Nel mezzo la Lamborghini di un buon SteveWarriors in quinta posizione. Al 7º posto troviamo la Porsche di D3_JONG_89 a precedere appunto la ferma Ferrari di uno Stig sfortunatissimo. In nona posizione abbiamo la seconda Lamborghini in pista di Bulldozer_58, mentre al 10º posto come ultimo classificato abbiamo un anonimo Fulviopenati crollato nelle fasi finali di gara. Un’occasione sprecata vista anche la competività della McLaren sul COTA.

Nonostante la beffa di Stig, le Ferrari trionfano in gran parte delle lobby del lunedì: abbiamo infatti 3 Grand Chelem per Biddazzo nella Clark, Kribbiothelegend nella Fangio e per Niki312T2 nella Lauda. Diverso il discorso nella lobby Senna dove è la McLaren di Feck88141 a fare la tripletta di Pole, vittoria e giro veloce.

Una andata, ora via per le altre 2 tappe americane del GT3 On Monday. Gara 5 del 4/5 dicembre si disputerà sul complicato quanto bello tracciato cittadino di Long Beach, mentre Gara 6 (o meglio gara di chiusura della ‘Regular Season’) avverrà sullo storico Mazda Raceway di Laguna Seca.

Al paddock abbiamo avuto l’occasione di raccogliere innanzitutto le impressioni a caldo di Cris_Top_Racing: “Gara così è così per me. Il poco feeling con la pista mi hanno rallentato il passo in gara di almeno 2 secondi e mezzo. Anche la qualifica non è stata il massimo, con un secondo più alto del mio best, ma che mi vale la seconda posizione in griglia. Per fortuna riesco a portare a casa un secondo posto importante per la classifica e mi metto alle spalle una gara a me ostica senza complicazioni. Complimenti a Feck al quale in questa gara molto probabilmente anche in condizioni normale non sarei riuscito a stargli davanti e complimenti a Rep e Bax entrambi compagni di scuderia per il terzo e quarto posto.

Anche Biddazzo ha raggiunto poi i nostri microfoni: “Gara tosta in partenza, scatto bene ma con le dure al serpentone ho avuto qualche problemino, riesco comunque a tenermi la posizione. Iniziamo una bella cavalcata io e imme, facendoci tutta una gara ad un secondo di distacco. Io non avevo una macchina perfetta, in frenata dovevo stare molto attento. Imme prova a fare sosta anticipata, lo vedo entrare e cerco di fare il mio best per stargli davanti, ero indeciso se cambiare gomme o meno ma lui è stato velocissimo quindi scelgo di non cambiare Mi fermo, riparo quel poco l’auto e via, 7 secondi, esco praticamente di nuovo ad un secondo da lui, un applauso ai miei meccanici. Un complimento per la correttezza in pista da parte di tutti, i doppiati non hanno mai creato un problema, un GRAZIE a chi, anche con tempi un po più alti, è sempre in gara e arriva fino in fondo rispettando l’impegno preso.

For now… that’s all folks!

SHARE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Translate »