Codice di condotta di guida

Per quanto riguarda le regole di comportamento in pista, SimRacingLeague.it si ispira al International Sporting Code della FIA.

CODICE DI CONDOTTA DI GUIDA SUI CIRCUITI VALIDO PER TUTTI I SIMULATORI.

  1. Principi Generali
    1. Partecipando a qualsiasi campionato o evento organizzato da SimRacingLeague.it si accetta implicitamente il presente regolamento. Le competizioni indette su questo portale perseguono lo scopo del più alto grado di simulazione, pertanto ogni pilota virtuale deve mantenere innanzitutto un comportamento sportivo e corretto esattamente come nella realtà.
  2. Osservazione dei segnali.
    1. Tutti i piloti sono tenuti ad osservare qualsiasi indicazione, avviso, bandiera o altra segnalazione che sia prodotta automaticamente dal simulatore o che giunga dall’host di gara via chat testuale o party.
  3. Sorpasso, doppiaggio, controllo dell’auto e limiti della pista.
    1. E’ possibile utilizzare la larghezza totale della pista, tuttavia, se si viene raggiunti da un’auto che sta per effettuare il doppiaggio è obbligatorio consentire al pilota più veloce di passare alla prima opportunità possibile, anche rallentando la propria andatura. Nel caso il doppiato non si avvalga degli specchietti retrovisori, o ignori le bandiere blu, potrà essere oggetto di indagine e penalizzazione.
    2. Il sorpasso può essere effettuato, in relazione alle circostanze, sia a destra e sia a sinistra. Non è consentito più di un cambio di direzione per difendere la propria posizione. Qualsiasi pilota che si sposta verso la traiettoria ideale, avendo appena difeso la propria posizione fuori traiettoria, deve lasciare almeno la larghezza di un veicolo tra la propria auto e il bordo della pista nell’approccio di una curva. Il pilota che ha effettuato il sorpasso deve mantenere la sua traiettoria per un tratto sufficiente a non interferire con la marcia del veicolo superato, mentre il pilota che sta per essere superato non deve spostarsi dalla sua traiettoria per ostacolare il sorpasso se questo è già in corso e vi è stato anche un seppur parziale affiancamento. Sono rigorosamente vietate manovre che potrebbero ostacolare gli altri piloti, come l’accompagnamento deliberato di un’auto oltre il bordo della pista o qualsiasi altro anomalo cambiamento di direzione. Il pilota che si rende responsabile di una qualsiasi delle violazioni sopra riportate potrà essere oggetto di indagine e penalizzazione.
    3. Per quanto concerne l’affiancamento in sorpasso, questo deve essere sempre considerato tale in condizione di fully alongside wheel the wheel at the braking point (pieno affiancamento ruota a ruota al punto di frenata), da intendesi al minimo, nell’interpretazione più diffusa, l’affiancamento completo della ruota anteriore del sorpassante con quella posteriore del sorpassato.
    4. Qualora un’auto esca di pista per qualunque motivo, il pilota potrà effettuare il rientro solo quando è in condizione di sicurezza, non ostacola gli avversari e non ottiene alcun vantaggio. Sì giudica un pilota fuori pista quando nessuna parte dell’auto rimane in contatto con la pista. Per evitare dubbi, le linee bianche che definiscono i bordi della pista sono considerate parte della pista stessa, mentre i cordoli sono considerati esterni alla pista.
    5. Laddove un pilota, a causa di una sua manovra scorretta (taglio della pista o urto), si avvantaggi su uno o altri avversari, dovrà immediatamente cedere la posizione acquisita.  
    6. Laddove il simulatore è dotato di penalità automatiche per i tagli di pista e altre irregolarità, come ad esempio la falsa partenza o la guida contromano, queste saranno demandate al simulatore stesso.
    7. Il pilota che commette ripetuti gravi errori e che dimostra difficoltà nel controllo dell’auto (come eccessivi cambi di direzione, uscite di pista, rallentamenti improvvisi), anche se da attribuirsi alla qualità della sua connessione internet (ad esclusione dei casi di comprovati problemi di host/lobby) potrà essere oggetto di indagine e penalizzazione.
    8. In pista, non è consentito procedere lentamente senza giustificato motivo, guidare in modo palesemente errato o in modo considerato potenzialmente pericoloso per altri piloti.
  4. Auto lente o ferme in pista nel corso di una gara
    1. Il pilota che, riportati gravi danni alla vettura tanto da dover procedere lentamente, intenda fare rientro ai box, dovrà guidare in condizioni di sicurezza, evitando di percorrere le traiettorie ideali.
    2. Il pilota che intenda ritirarsi dalla gara senza però fare rientro ai box, quindi parcheggiarsi lungo il tracciato (situazione sempre consigliabile soprattutto per l’host al fine di evitare compromissione della lobby), dovrà effettuare l’uscita di pista in completa sicurezza, posizionando la vettura in modo tale da non causare danni ad altri piloti qualora dovessero uscire dal tracciato. In ogni caso, l’auto non dovrà mai essere lasciata nelle vicinanze di una curva.
  5. Entrata alla corsia dei box
    1. La sezione della pista che porta alla corsia dei box è indicata come “ingresso della pitlane”.
    2. Durante la gara, l’accesso alla corsia dei box è consentito solo attraverso l’ingresso della pitlane.
    3. Qualsiasi pilota che intenda imboccare l’ingresso della pitlane, dovrà assicurarsi di poterlo fare in totale sicurezza.
  6.  Uscita dalla corsia dei box.
    1. Se il simulatore visualizza il semaforo verde e rosso (o segnali simili) all’uscita della corsia, le auto possono lasciare la corsia solo quando la luce verde è accesa (o viene visualizzato il relativo segnale). In uscita dai box non deve essere per nessun motivo superata la linea di demarcazione che separa le vetture che lasciano i box da quelle che transitano in pista.
    2. nei casi in cui il simulatore non offra indicazioni sul momento di uscita dalla corsia dei box, il pilota è tenuto alla massima attenzione, immettendosi in pista senza invadere la traiettoria ideale e controllando dagli specchi retrovisori l’eventuale sopraggiungere di altre vetture. È consigliata per lo stesso motivo la visualizzazione della mappa su HUD.
  7. Utilizzo della funzione “ripristina auto” o similari.
    1. E’ assolutamente vietato l’utilizzo di qualsiasi funzione offerta da simulatore che permetta in riposizionamento automatico sulla carreggiata. la violazione di questa norma implica sempre la squalifica dalla gara e la sanzione supplementare dell’inibizione dalle qualifiche della gara successiva nel caso si tratti di campionato. Inoltre, nel caso di violazione reiterate, la RC potrà inibire il pilota da tutte le competizioni per un determinato tempo.

PARTENZA LANCIATA, LANCIATA CONTROLLATA O CON SAFETY CAR

  1. DEFINIZIONE
    1. La partenza lanciata prevede che si percorra un intero giro del circuito prima che abbia inizio la gara regolamentare. Project CARS 2 prevede autonomamente questa possibilità.
    2. Tutte le auto debbono partire dallo schieramento all’accensione del semaforo verde (o relativo segnale), o, a seconda dei casi, dopo che la safety car ha raggiunto il poleman, mantenendo le posizioni di schieramento. Il passo gara competitivo e i sorpassi saranno possibili solo dopo aver completato il primo giro (detto giro di lancio) e al passaggio della linea di traguardo.
  2. PARTENZA
    1. Nel caso di partenza lanciata da impostazioni del gioco, i piloti devono seguire le indicazioni a schermo (limite velocità e mantenere le posizioni di schieramento).
    2. Nel caso di partenza lanciata controllata, all’accensione del semaforo verde (o relativo segnale) i piloti devono avviarsi in condizione di massima sicurezza, attendendo sempre il movimento dell’auto posizionata immediatamente davanti in griglia.
    3. il pilota leader dovrà mantenere sempre una velocità costante e mai superiore ai 120 kmh. Il passo dovrà essere quello di un giro di formazione.
    4. Nel caso di partenza lanciata con safety car, all’accensione del semaforo verde (o relativo segnale) le auto debbono attendere che la safety car raggiunga la posizione davanti al poleman e quindi, in ordine di schieramento, si incolonneranno, mantenendo l’andatura dettata dalla safety car.
    5. I piloti che seguono devono mantenere l’andatura della safety car e conservare le loro posizioni di griglia, assicurandosi che tra loro vi sia una congrua distanza di sicurezza.
    6. Tutte le auto dovranno procedere in un’unica fila senza affiancamenti anche parziali.
  3. SORPASSI
    1. Nel caso di partenza lanciata da impostazioni del gioco, sarà il software limitare e sanzionare i sorpassi nel corso del giro di lancio.
    2. Negli altri casi, durante il giro di lancio non sono consentiti sorpassi. Tuttavia, sarà possibile sorpassare il pilota che esce di pista o evidenzia gravi difficoltà nel controllo della vettura. In questo caso, è possibile, ma non obbligatorio, cedere la posizione per ripristinare l’ordine di partenza, anche se ciò deve avvenire in totale sicurezza e mai nell’avvicinamento all’ultima curva.
  4. ACCELERAZIONE E INIZIO DELLA GARA
    1. Nel caso di partenza lanciata da impostazioni di gioco, la gara inizierà all’accensione del semaforo o relativo segnale a schermo.
    2. Negli altri casi, in prossimità dell’ultima curva della pista, oppure al rientro ai box della safety car, o, nel caso, in altri punti della pista preventivamente indicati dalla Direzione di Gara, il pilota leader, se necessario, deve rallentare per consentire al gruppo di compattarsi.
    3. Dall’uscita dell’ultima curva, o dal punto preventivamente indicato dalla Direzione di Gara, in poi, non sono possibili rallentamenti ad eccezione di quelli necessari ad evitare il sorpasso prima della linea di traguardo.
    4. L’accelerazione con raggiungimento di una passo competitivo e i sorpassi sono permessi solo dopo il taglio del traguardo o in altri punti della pista preventivamente indicati dalla Direzione di Gara
  5. VIOLAZIONI
    1. Nei casi in cui il software non prenda automaticamente provvedimenti o non sia abilitato a farlo, per l’incidente causato nel giro di lancio la sanzione prevista sarà sempre considerata grave (arretramento da 6 posizioni alla squalifica dalla gara).
    2. Parallelamente, e sempre nel caso il software non abbia provveduto al sanzionamento, in caso di sorpasso arbitrario durante il giro di lancio, la sanzione prevista sarà sempre considerata di media gravità (arretramento da 3 a 5 posizioni).

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su ACCETTA e proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti al utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l’informativa.