SRL Porsche 911 SuperCup: A Monza, Arcidiacono fa “il Massa”

Splendida gara del pilota Driving Revolution Simracing che si porta a una sola lunghezza dal compagno di team Tononi, secondo in classifica. La battaglia è aperta.

“Viene in mente Oscar Niemeyer, il grande architetto brasiliano. Parlava di Rio de Janeiro, la sua città. Diceva: quando la forza di un luogo è potente, nessuna costruzione, nessuna intrusione cancella i tratti originari. L’Autodromo di Monza è così, ancora oggi. Ci sono gli alberi secolari del parco a fare da imbottitura, c’è quella retta che pare infinita, l’asfalto che fila via, attraversa un mondo verde, sparisce e ricompare, scandendo una quantità di gesti nobili, slanci temerari, tragedie e sorrisi. Perché Lesmo, quella curva doppia e infida, è Lesmo da una vita; perché la folla lungo il rettilineo pare sempre un’onda mossa dalla passione; perché dalla Parabolica le macchine spuntano, laggiù, come proiettili colorati e ancora indistinti, appesi a un filo, una tangente, una precaria gravità. Sono rari i posti così.
Queste le parole di Giorgio Teruzzi, noto giornalista sportivo, usate ieri sera per presentare Gara 4 del Porsche Supercup targato SimRacingLeague che ha avuto in Monza, il Tempio della Velocità, il teatro perfetto per una sfida emozionante che ha visto prevalere Marco Arcidiacono sul favorito Aldo Massa.
Di grandissimo spessore la gara di Arcidiacono, che non si da per vinto dopo un errore in prima variante mentre tenta il sorpasso proprio su Aldo Massa, fino a quel momento leader della classifica, rimonta con una guida perfetta e al limite (da antologia il doppio sorpasso in three wide in fondo al rettifilo ai danni della coppia Spinoso-Daniele in quel momento in lotta per la posizione), induce Massa all’errore e infine gestisce con grande sensibilità di guida la restante parte di gara fino al traguardo e alla gloria finale.

Lo spettacolare three-wide tra Arcidiacono, Spinoso e Daniele.

Si è quindi interrotta ieri sera la serie vincente di Massa (tre vittorie nelle prime tre gare) a favore di uno strepitoso Arcidiacono. Da sottolineare tuttavia la grande gara del pilota ProDrive Shop, con qualche sbavatura di troppo, ma pur sempre velocissimo e interprete, assieme ad Arcidiacono, di una tra le battaglie sportive più belle viste fino ad ora in questo Campionato. Dietro di loro, sul terzo gradino del podio, Luigi Nespolino, meno brillante rispetto alle precedenti gare ma estremamente concreto nel portare a casa il miglior risultato possibile. Da segnalare anche il solito piazzamento nelle posizioni che contano della classifica per Mirko Salati e Fabrizio Spinoso. Mentre la vera sorpresa di ieri sera è stata il brillante Salvatore Daniele, autore di un ottimo tempo in qualifica che gli ha permesso di scattare dalla terza posizione e di portare a casa una gara di grandissima sostanza e pulizia con zero errori all’attivo, sempre in lotta con i primi della classe fino all’involontaria “toccata” di Spinoso ai suoi danni che l’ha relegato alla sesta posizione finale. Gara in “difesa” per Franco Scuri (aveva annunciato le difficoltà su questo tracciato) abilissimo a superare indenne la bagarre iniziale e a conquistare la settima posizione.

Partenza caratterizzata da qualche incidente nelle varianti (Prima Variante, Roggia e Ascari) che ha costretto alcuni piloti a soste ai box per riparazioni o addirittura ritiri. A farne le spese purtroppo, gli incolpevoli Stefano Urbani, Giancarlo Granalli, Giosuè Leocata, Marcello Caserta e Massimiliano Pesavento, tutti piloti accreditati in qualifica di tempi validi e che avrebbero sicuramente lottato per le posizioni a ridosso del podio.

Una fase dei crash in curva 1

Grande assente della serata, Giovanni Tononi, costretto al forfait a poche ore dalla partenza, con la classifica che ora, considerata la gara di scarto, vede Aldo massa condurre a 147 p.ti, seguito dalla coppia Tononi e Arcidiacono rispettivamente a 135 e 134. Leggermente attardati, ma assolutamente in corsa, Luigi Nespolino a 126 e Mirko Salati a 119.
In attesa di eventuali decisioni della Race Commission, si fa interessante la classifica generale con Aldo Massa in vetta ma tallonato da un gruppo agguerrito di Piloti, pronti a dare battaglia già da Gara 5 che avrà luogo il 30 Maggio in quel di Laguna Seca, circuito difficile e stretto, tutto da interpretare e con poche chance di sorpasso, in cui sarà fondamentale scattare al via dalle prime posizioni in griglia.

Mentre i Piloti stanno smaltendo la fatica della gara di ieri sera, a noi non resta che darvi appuntamento tra due settimane con la diretta Youtube sul SimRacingLeagueTV.

Stay Tuned !!