C.I. ACI ESport FX2000 iRacing. DRS Wave Italy, dominio assoluto al Red Bull Ring

Anche in Austria Bechelli e Zipoli lasciano solo le briciole agli avversari.
Degli inseguitori resistono Ghidi e Schlax.

IN ATTESA DEL DUELLO.

In terra austriaca è stata probabilmente messa l’ultima pietra sulla possibilità che non sia un portacolori DRS Wave Italy ad aggiudicarsi il titolo iridato nel Campionato Italiano FX2000 ACI Esport 2021. Pur mancando ancora tre gare alla fine, Bechelli e Zipoli hanno inferto ieri un colpo quasi mortale agli inseguitori, spartendosi ancora la posta nelle due manche e portando il distacco in classifica a oltre 50 punti su Ludwig Ghidi e quasi 100 su Michael Schlax.

MANCHE 1

Dopo le qualifiche, che ancora una volta hanno visto Riccardo Bechelli più veloce di tutti, il duo DRS Wave fugge via, con Zipoli che guadagna immediatamente la testa. Un liet motiv che ci sta accompagnando dall’inizio del campionato. SRC Mivano Squadra Corse insegue subito con Ghidi partito terzo e con Herbigneaux quarto, anche se il belga incappa in un contatto e in qualche piccolo errore che lo spediscono in breve fuori dalla zona punti. Si assiste comunque ad una bella battaglia per terza posizione, protagonisti appunto Ghidi e Schlax, con il pilota MAG-Performance SRT che tenta più volte l’assalto all’alfiere Mivano, soprattutto al penultimo giro, ma  perdendo poi il contatto necessario a sferrare l’attacco decisivo.

Altrettanto bella la sfida per la quinta piazza, con Dario Agnello di Absolute Motorsport che ha la meglio su Francesco Meola (DRS). Altra coppia che ha regalato scintille è stata quella composta da Andrea Salvi (Absolute Motorsport) e Fabio Grassetto (Sikania) che non si sono risparmiati sino alla bandiera a scacchi.

Prima manche decisamente no per gli altri MAG-Performance SRT, con Matteo Graziano e Matteo Calestani subito coinvolti In incidenti, con il primo che conclude 20° e il secondo costretto a sventolare bandiera bianca. Sorte che tocca anche al terzo SRC Mivano, Enzo Canta, partito decimo, ma subito messo fuori gioco da un contatto con Fioroni di 3DRap Squadra Corse.

Ad un giro dalla fine, DRS Wave mostra tuta la sua forza permettendosi anche giochi di squadra, con Zipoli che lascia strada a Bechelli concedendogli la vittoria. 

Alla bandiera a scacchi la distanza da Ghidi è minima, ma l’impressione è che quei due davanti abbiano solo gestito.

MANCHE 2

La griglia di manche 2 mette Bechelli in pole, con Zipoli a fianco, ma appena spenti i semafori è proprio Zipoli a balzare davanti e guidare i giochi. Contemporaneamente, alle loro spalle Agnello supera Schlax, ma questa battaglia non fa che giovare al duo DRS. Ancora scambio di posizioni, con Agnello che viene passato anche da Ghidi. Sarà una sfida che ci accompagnerà sino alla bandiera a scacchi e che vedrà spuntarla Schlax, con Agnello poi passato anche da Meola dopo una bella lotta tra i due.

Due incidenti, con Matteo Graziano e Enzo Canta che ne escono penalizzati dai commissari, mettono purtroppo fine alla gara di altri piloti, ma il vero momento di paura lo si vive proprio all’ultimo giro:  ingresso folle di Fioroni, doppiato, in curva 1, con altrettanto inspiegabile manovra di rientro in pista, proprio mentre arrivano Zipoli e Bechelli. Il primo evita un catastrofico incidente per puro miracolo, mentre il secondo deve praticamente fermarsi. Il tutto mentre arriva Schlax di gran carriera, che solo per un soffio non agguanta la seconda posizione.

La classifica vede ora Bechelli e Zipoli navigare solitari, col solo Ghidi che tiene il passo, ma con un gap già importante. Potenzialmente ancora aperta la lotta per la terza posizione, ma Schlax e Agnello devono cominciare la loro rincorsa già da Monza.

Qui se volete rivivere le emozioni di Imola!

SHARE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Translate »