Campionato Italiano ACI ESport Prototipi iRacing. Rivincita Costantini a Motegi. In AM sorpresa Grassetto

 Il pilota Apex Racing Team si aggiudica la seconda sfida. Sikania a sorpresa in AM 

COSTANTINI REPLICA A GORLE’

A Motegi, nel secondo round del Campionato Italiano ESport Prototipi 2021 su iRacing Michele Costantini non sbaglia, lasciandosi alle spalle Sacha Gorlè dei Mivano Simracing Team. Primo stint molto efficace per l’alfiere Apex Racing Team che costruisce il suo vantaggio sino alla sosta. Gorlè è più rapido ai box e si fa sotto minaccioso, ma non avrà mai modo di affondare l’attacco. Terzo posto ancora Mivano, con Ludwig Ghidi che tiene a bada a fatica Niko Pasolini di SRC Squadra Corse. Tra i due una guerra di nervi durata 36 lunghissimi giri.

Gara bellissima, cadenzata dalle tante battaglie che ha visto impegnati i piloti sul tortuoso circuito nipponico, che mai ha permesso di sfoderare cavalli e velocità ed ha costretto ad una gara attenta e di sacrificio. Da incorniciare soprattutto le bagarre intorno alla decima posizione, con Luca Fioravanti di Driving Revolution SimRacing, Matteo Calestani di MAG-Performance SimRacing Team e i due PND Racing Team Conte e Iotti autori di lunghe, spigolose, ma correttissime schermaglie.

Ecco il recap di Maurizio Cairoli.

IN AM VITTORIA A SORPRESA

in categoria AM succede l’inaspettato. Non sono Sbraccia, Troccoli o Guarino a giocarsi le prime posizioni come in Inghilterra, ma uno stupefacente Fabio Grassetto dei Sikania Endurance motorsport Simrace che intraprende un’inifinita battaglia con Alessandro Voltolina degli Absolute Motorsport Ξsports Racing Team.  Ci prova Voltolina, fino alla bandiera a scacchi, ma Grassetto è bravo a contenerlo ed a tagliare per il primo il traguardo. In terza posizione chiude si una Dallara SRC Squadra Corse, ma è quella guidata da Enrico Trenti.

Gara difficile per Simone Sbraccia, che non riesce a portare a podio i colori Kronos Squadra Corse. Coinvolto in un contatto iniziale e poi penalizzato da un drive through, Sbraccia è comunque bravo a recuperare posizioni, inanellando una serie infinita di sorpasso, chiudendo dodicesimo e limitando i danni.

Cavalcata dalle retrovie anche per Giuseppe Guarino che, partito in sesta fila, arriva quinto, dietro ad un Maurizio Scotti di Uccio di Italiana Simulazioni dimostratosi in gran forma.

Il risultato è una classifica che già si appiattisce, con Voltolina in testa, ma altri cinque piloti in una manciata di punti.

SHARE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Translate »