Campionato Italiano ACI ESport Prototipi iRacing. Dominio Mivano in Spagna. In AM doppietta Kronos

 Gorlè vince la sfida in Catalunya, con Ghidi che riesce a “regolare” Costantini.
In AM c’è Sgrò, ma è Sbraccia a fare la gara.  

CICLONE MIVANO E GORLE’ VA IN TESTA

Una gara tanto inaspettata quanto elettrizzante quella andata in scena a Barcellona nel quinto round di categoria PRO del  Campionato Italiano ESport Prototipi 2021 su iRacing.

Botta e risposta in qualifica tra Sacha Gorlè dei Mivano Simracing Team e Michele Costantini di Apex Racing Team, ma è proprio Sacha a conquistare la pole con soli 11 millesimi di vantaggio e, ovviamente, i due punti aggiuntivi.

Il semaforo verde vede Gorlè visivamente più efficace in tuti i settori, con Costantini costretto sin da subito a guardarsi le spalle da Luca Morelli di SRC Squadra Corse e Ludwig Ghidi. Poisizoni che rimangono invariate sino al pit, con Ghidi perfetto stratega, che guadagna la posizione sull’avversario, costringendolo ad una strenua difesa su Morelli durata per dieci lunghissimi giri. Arriva alle loro spalle anche un bravo Luca Fioravanti di Driving Revolution SimRacing che prova a sfruttare l’occasione, ma ormai tutto è deciso. 

Vince Gorlè, che mette a segno anche il giro veloce in gara e con questo conquista addirittura le vetta in classifica, pur se per un solo punto sull’alfiere Apex. Bellissime anche le battaglie poco più dietro, con Matteo Graziano di MAG-Performance SimRacing Team che ingaggia una lotta a colpi di sorpassi e controsorpassi con Panetta (SRC), Ferrari (PND Racing Team) e Milani (Kronos Squadra Corse). Graziano accusa però qualche difficoltà, forse tecnica, e si ferma al pit già all’11° giro, finendo prima in coda e poi ritirandosi.

Tra due settimane si va a Monza con tutto ancora de decidere.

Ecco il recap di Maurizio Cairoli.

KRONOS DIRIGE L’ORCHESTRA

In categoria AM è altra doppietta, questa volta Kronos Squadra Corse.La pole è di Antonino Sgrò che precede il suo compagno di squadra Sbraccia per poco più di un decimo e con ben 20 piloti racchiusi in un solo secondo.

Pronti via e il duo Kronos inizia ad allungare sugli avversari, anche se Giuseppe Guarino di SRC Squadra Corse, almeno fino all’errore che l’obbligherà a cedere la terza posizione, non perde mai il contatto con la testa della gara. Seguono Bovolo di FRS Reparto Corse E-Sport (anch’egli sfortunato nel finale), Voltolina di Absolute Motorsport Ξsports Racing Team e Enrico Trenti (SRC). 

Da rimarcare l’ottima performance di Lemuel Mironi di Versilia Racing Team, che coinvolto in alcuni contatti iniziali è poi autore di una bellissima rimonta sino alla quinta piazza. Ottima anche la gara di Grassetto di Sikania Endurance motorsport Simrace, che partito addirittura 11° agguanta il podio. 

Tornando alla gara, tutto sembrava decidersi al pit, quando Sbraccia compie l’overcut perfetto sopravanzando Sgrò.  Tuttavia, al penultimo giro, Sbraccia rallenta sul rettifilo e cede a Sgrò la prima posizione. Come poi puntualizzato durante le interviste, in Kronos si è voluto restituire a Sgrò quello che la sorte gli aveva sottratto a Imola dove, pur partendo dalla pole, non aveva potuto neppure prendere il via a causa di un problema tecnico. 

Un colpo di scena che rende la classifica quantomai aperta a qualsiasi risultato in vista delle sfida brianzola.

SHARE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Translate »