C.I. ACI ESport FX2000 iRacing. DRS Wave conquista Spa

Le Dallara F3 di Bechelli e Zipoli si spartiscono la posta in entrambe le manche.
SRC Mivano Corse insegue.

DRS WAVE ITALY, BUONA LA PRIMA

Dopo aver dominato le prequalifiche, DRS Wave Italy mette un sigillo anche all’esordio a Spa del Campionato Italiano FX2000 ACI Esport 2021, con un uno-due che lascia a bocca aperta avversari e spettatori. Una gara completamente dominata dal duo Bechelli / Zipoli, che si prendono anche il lusso di giocare di squadra, con continui cambi di posizione e spartendosi equamente i primi due posti in entrambe le manche. 

Le qualifiche avevano già fatto capire quale sarebbe stato il leitmotiv: Pole a Riccardo Bechelli con 2:08:993, con Marco Zipoli a coprirgli le spalle. Seconda fila per Christophe Herbigneaux di SRC Mivano Corse e Andrea Salvi di Absolute Motorsport. Solo terza fila per l’altro SRC MIvano, Ludwig Ghidi, in coabitazione con Francesco Meola, l’unico DRS Wave che non riuscirà mai a vedere in gara le prime posizioni, pagando caro un contatto in partenza di manche 1  e rimanendo poi bloccato in settima posizione dietro a Michael Schlax di MAG-Performance SRT in manche 2.

VIA CON LA SPRINT

Al via della prima manche – a tutti gli effetti una qualifying race, dal momento che il giro veloce avrebbe stabilito la grigllia di partenza della gara successiva – Bechellli e Zipoli fanno subito il vuoto. Gli unici a tenere testa ai due apripista sono Herbigneaux e Ghidi, ma giro dopo giro il distacco si fa più marcato. Senza grandi sussulti, Bechelli taglierà primo il traguardo, seguito dal compagno, quindi, a quasi 5 secondi, arriveranno i due SRC Mivano.

Grande caos invece alle loro spalle, dove un contatto in partenza tra Meola e Schlax, e poi anche quello tra Morini (Kronos Squadra Corse), Troccoli (ATK Simracing) e Merli, crea il panico e genera altri incidenti a La Source che coinvolgono altri piloti. Ne traggono grande vantaggio Fabio Grassetto di Sikania Endurance, che partito diciannovesimo chiuderà 7°, ma anche Cammareri di Forgia TV Racing e Voltolina di Absolute Motorsport, che dalle posizioni di coda fanno un grande balzo in avanti. Ottima, infine, la prestazione di La Manna di SRT Screaming Eagle M.garage, che arriva alla bandiera a scacchi a pochi secondi da Herbigneaux, seguito da Andrea Salvi. Dario Agnello, anch’egli Absolute e grande atteso per questa gara, colleziona purtroppo 5 secondi di penalità che lo fanno retrocedere in ottava posizione, proprio dietro a Grassetto.

MANCHE 2

La seconda parte, con la manche da 30 minuti, è una fotocopia delle precedente, almeno per quanto riguarda i primi quattro, e, nondimeno, per alcuni contatti nelle retrovie e sempre allo start che coinvolgono Merli e Salvi. Bechelli e Zipoli mangiano letteralmente l’asfalto belga, e alla bandiera scacchi l’unica cosa diversa è che è il secondo ad andare a punteggio pieno, anche se è il compagno il più veloce in pista, con 2:08.973. Ghidi e Herbigneaux hanno ritmo, ma devono concedere ben 8 secondi allo strapotere avversario. Anzi, sul finale i due SRC Mivano sono costretti a guardarsi le spalle dal ritorno di Max Bartolotta di 3Drap Squadra corse, che dopo una prima manche all’ombra, rosicchia decimo su decimo nel finale.

Le belle battaglie nel gruppo alle spalle del quartetto di testa, vedono ancora protagonista Schlax, questa volta raggiunto da Meola e dal terzo SRC Mivano, Enzo Canta, finalmente capace di liberare il suo potenziale. Ciò mentre due validi protagonisti, come Agnello e Calestani, si vedono inflitto un drive through per due distinti contatti, e finendo rispettivamente in tredicesima e sedicesima piazza. E’ proprio Agnello che, alla bus stop dell’ultimo giro, entra propotentemente su La Manna mentre i due si trovavano in lotta per la sesta posizione. La Manna ha la peggio, tanto da classificarsi diciottesimo, mentre Agnello scalerà in tredicesima in virtù della sanzione.

Classifica che vede pertanto in testa Bechelli e Zipoli, con 73 e 72 punti, seguiti da Ghidi e Herbigneaux a 60 e 54. Il distacco con Bartolotta, che colleziona 36 punti, potrebbe sembrare incredibilmente alto dopo un solo round, ma i punti in palio ad ogni gara sono veramente tanti, a cominciare da quelli che offritrà il prossimo appuntamento di Hockenheim della prossima settimana.

SHARE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Translate »